giovedì 28 giugno 2018

Paesaggi umani (Nazim Hikmet)



Ci sono tanti venti quante specie di fiori…
E l’uomo, è quasi un’erba.
Il vento è il santo patrono dell’erbe.
Le bestie hanno il reame a parte.
Si parlano silenziosamente col loro corpo,
l’un l’altra si guardano con la coda dell’occhio,
muovono un poco le orecchie…
E il respiro che esce dalla bocca dei pesci
va su a spirale, forma delle lettere
è così che si parlano.
Anche l’erbe conversano tra loro,
grazie al vento,
e le loro parole galleggiano nell’aria…