lunedì 20 novembre 2017

Le foreste (Louise Erdrich)

Rousseau-incantatrice-di-serpenti

C’è stato un tempo in cui le tue carezze bastavano a coprirmi.
Ora, fra questi alberi, sono diversa.
Ora indosso la foresta.
Vesto un copricapo fatto di rametti intrecciati e lo assicuro.
Mi lego addosso un’egida di corteccia graffiata.
Adatto alle mie mani le ampie foglie dell’acero,come guanti insanguinati.
Ora, quando dico vieni e tu entri nella foresta
andando a caccia di una creatura simile alla donna che ero,
io ti circondo. La radura sanguina di luce. Le radici si sollevano.
Figure scanalate bruciano azzurre nella luce del tramonto,
e anche tu conosci la solitudine che il tuo corpo mi ha insegnato.
Quando ti corichi nella fossa di un albero abbattuto,
io mi distendo su di te, come ho sempre fatto.
Questa volta non te ne andrai.