lunedì 12 giugno 2017

Estate (Pavol Janik)







Il sole picchia sui vetri.
Una canzone martellante ci raggiunge dalla strada.

In un cielo di cellophane
il vapore si condensa.
Delle indiscrezioni vengono riprodotte
dal vento.

Gli alberi sono i primi ad iniziare a parlare
di noi.

(traduzione in italiano di Michela Zanarella)

SUMMER

The sun smashes our windows.
An urgent song reaches us from the street.

On the cellophane sky
steam condenses.
Unconfirmed reports are reproduced
about the wind.

The trees are the first to begin to talk
about the two of us.

(1981)
(Translated into ENGLISH by James Sutherland-Smith)