lunedì 17 aprile 2017

Ho infilato a un ramo una poesia (Evgenij Aleksandrovič Evtušenko)

Omikuji in kyoto

Ho infilato a un ramo
una poesia,
che lotta
e non si lascia afferrare
dal vento
Mi chiedi:
“Sfilala, non scherzare.”
La gente passa.
Guarda
si stupisce.
L’albero brandisce
la poesia.
Non dobbiamo discutere.
Dobbiamo proseguire
“Ma non te la ricordi”-
È vero però domani te ne scriverò una nuova.
Vale agitarsi per una simile sciocchezza!
Non pesa certo al ramo la poesia.
Te ne scriverò
quante vorrai.
“Per ogni albero-
una poesia!”
Ma più avanti come saremo?
Questo forse presto lo dimenticheremo?
No,
se andando avanti diverrà difficile,
ci sovverrà
di dove,
in piena luce,
un albero brandisce
una poesia,
e sorrideremo:
“Dobbiamo proseguire”

(1955) da “Poesie d’Amore”, Newton Compton, trad. Evelina Pascucci