giovedì 28 gennaio 2016

Il gatto nero

Art by Endre Penovác
n a n i t a


Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore.

lunedì 25 gennaio 2016

Lo sposalizio del tempo (Emilio Paolo Taormina)

dipinto "Ulivi e fiori di campo" di Salvatore Leone 

come possono
                questi pochi ulivi
        in cima alla collina
          reggere
         un cielo
                 tanto grande


  
(Emilio Paolo Taormina)



Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore.

venerdì 22 gennaio 2016

Le radici della notte

******************************************************


Queste tre poesie fanno parte del libro "Le regole del controdolore" che puoi prenotare a questo link partecipando al crowfunding . Se partecipi al progetto avrai contribuito alla sua publicazione e diffusione.
fotografie dall'album "Diamond nights" di Beth Moon
musica "Close cover" di Win Mertens

******************************************************

Valentina Meloni

Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore.

giovedì 21 gennaio 2016

Dentro un fiocco



scendono lievi
i silenzi del mondo-
dentro un fiocco


n a n i t a 


Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore.

lunedì 18 gennaio 2016

Giornata d’inverno (Olav H. Hauge)




Cosa vuole questa luce strana?
Il giorno è sotto stelle bianche.
E i sogni germogliano sotto la luna.

La montagna ha parole racchiuse dentro di sé
ma il petto è rigido e la barba gelata.
Il fiume risponde con brevi riflessi, si apre per un attimo breve,
e i pini offrono un po’ di resina.
Il regalo scuote la neve
e il cavallo freme con il muso coperto di brina.
La legna spreme fuori una crosta di grasso gelato,
e il ghiaccio divora il taglio della scure.

Ma ora la vetta manda in mille pezzi il disco del sole, torce
il suo sguardo furtivo verso un mondo lontano.
Gli alti abeti candele sulle creste dei monti si spengono,
e gli alberi si acquietano nel bosco per la notte.
Il fiume sospira nella gola, condensa in ghiaccio la nostalgia di mare,
e le pietre dormono sotto la neve con sogni verdi nel cuore.

Olav H. Hauge, La terra azzurra
traduzione di Fulvio Ferrari

Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore.

giovedì 14 gennaio 2016

Elegia del silenzio


Abito il silenzio, l’assenza
l’oscura notte in cui una luna di polvere
avvolge di sgomento ogni cosa.
                   La notte è un mantello triste
che soffoca il grido d’avorio
di mille labbra ammutolite.
                 Abito il silenzio, la possibilità
abito il luogo in cui ancora nasce
il fiore della speranza, della libertà.

Lì, nel tuo cuore di pianto Ashraf
giace sconfitta la giustizia.
Quando un poeta grida la sua presenza
ogni assassino diventa poeta, suo malgrado,
                ed è poesia anche la morte
-che lo vogliate o no- quando
un poeta muore perisce assieme a lui
           il cuore di ogni uomo che sa la fatica
del silenzio per gli occhi dei figli coraggiosi.

Quando un poeta muore
               cade un pezzo di cielo in terra
ma la sua stella non smette di brillare…
Quando un poeta muore splende
ancora più forte; tra i piedi dei viventi
traccia il suo sentiero luminoso
               di pace e di rispetto, di verità.
Quando un poeta muore per mano
della vigliacca ignoranza degli empi

il suo corpo non muore mai davvero,
sopravvive alle spade dell’umiliazione.
 Quando un poeta muore il suo corpo
fattosi parola lo si prende di bocca
                        in bocca come un sacramento
e il suo nome, in questa lunga notte,
è una fiaccola accesa che arde dentro il petto;
il suo nome è una stella che esplode tra i denti
del silenzio e appicca il fuoco del coraggio.

Il suo nome illumina a giorno questa notte
violenta, la lunga notte dell’anima, Ashraf …
                             Quando un poeta muore
ucciso dalla superbia di un dio nefasto
la sua poesia vive ancora di più sulla stele
del tempo e sopravvive, immortale,
       a ogni lamento; non dentro un libro, no
ma sulla bocca del silenzio
sulle dita della libertà, Ashraf Fayadh!


(Valentina Meloni)

Questa poesia ha vinto il concorso "Come farfalle diventeremo immensità.3. La mia sfida al male"

mentre leggo l'elegia per Ashraf dopo aver letto una sua poesia


Ashraf Fayadh, 35 anni, poeta ed artista palestinese, è rappresentante  dell’organizzazione di artisti britannico-saudita Edge of Arabia. Nel  2013 è stato tra i curatori della mostra Rhizoma alla Biennale di Venezia. È stato arrestato nel gennaio del 2014 e nel maggio dello stesso anno è stato condannato a quattro anni di prigione e 800 frustate da un tribunale di Abha, nel sudovest dell’Arabia Saudita. Dopo che il  suo primo ricorso è stato respinto, una nuova corte lo ha condannato a  morte. È accusato di aver promosso l’ateismo con i suoi testi inclusi  nell’antologia poetica “Instructions within” (2008)

poesia pubblicata nell'antologia curata da faraeditore

vai alla scheda libro


Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore. Poesia protetta dai diritti d'autore.

Uomo delle stelle



Starman* brillerai
ancora di più- lassù
tra mille stelle


[n a n i t a] 


* dedica a David Bowie

Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore.

martedì 12 gennaio 2016

Le novità del 2016


Cari amici di poesia è molto che non vi scrivo. Sono stata impegnata in molte attività durante questi ultimi due anni ma la poesia non l'ho mai dimenticata anzi...
Voglio farvi partecipi di alcune novità:

-la prima è la pubblicazione di un libricino di haiku che pian pianino si sta facendo conoscere, il titolo di questo libro è Nei giardini di Suzhou. Naturalmente i protagonisti di questo libro sono gli alberi...avevate dubbi? Siete curiosi volete sapere di cosa si tratta?

Bene allora leggete qui
     Autrice: Valentina Meloni
     Editore: FusibiliaLibri/ Collana: essenz /Anno 2015 /pp. 12 / formato 17×12/ prezzo 13,00 euro / ISBN 9788898649228      pagina fb Nei giardini di Suzhou     
per ricevere il libro (velocemente) scrivere a fusibilia@gmail.com (nessuna spesa di spedizione) 
su ibs disponibilità immediata (clicca qui)
alla vostra libreria con il codice ISBN 978-88-98649-22-8               
Scrivetemi per avere informazioni, per acquistare o per un saluto: va.lentina76@live.it

-la seconda novità è che ho deciso di aggiornare questo blog settimanalmente con nuove poesie sugli alberi. Anziché aggiornare la pagina statica vi arriveranno nei nuovi post non solo più le mie poesie ma le poesie di altri autori (viventi e non, famosi o meno) che ho scelto di leggere e condividere con voi.

-la terza novità è che sto preparando altre pubblicazioni di poesia che spero usciranno nei prossimi due anni. A cominciare da questo nuovo progetto che richiede anche il vostro sostegno. Volete far vivere la bambina sull'albero e sostenere la cultura? Venite a vedere di che si tratta...


Spero che vorrete seguirmi in queste nuove avventure e... rimanete sintonizzati perché nuove sorprese vi attendono...Troverete tutte le informazioni nella pagina dedicata alle mie pubblicazioni

Buon anno a tutti voi anime di poesia!


Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore. Poesia protetta dai diritti d'autore.