sabato 22 giugno 2013

Orizzonti di libero pensiero


Io ricordo viali d'eucalipti dagli alti fusti
così fitti da oscurarmi l'orizzonte...
e piedi bambini che d'un pelo
ne sfioravano la cima e i rami
altalenando con la fantasia.
Mi tenevo stretta a quelle funi
quasi credessi di poter volare
e il mio mondo cambiava prospettiva
e il mio sguardo raggiungeva il mare...
Mi ricordo la leggerezza del vento
che scompigliava dispettoso i bei capelli...
eppure i miei pensieri no, non li rapiva quelli
ma trascinava i miei ricordi oltre il dolore.
Nuvole vaganti custodivo dentro il cuore
affamato d'illusioni e vagabondo,
orizzonti di libero pensiero oltre
i richiami fruscianti delle foglie, poi
lo spettacolo purpureo del tramonto...
Ma quel sipario che s'apriva ad ogni volo,
che cerco ancora adesso oltre i miei piedi,
non varco sulle soglie del ricordo,
è perso... ucciso dalle motoseghe,
e anche il mio volo altalenante,
adesso che "son diventata grande",
adesso che ho perduto le mie ali,
in quei viali d'alberi fantasmi, cerco,
ma oltre le nuvole non esiste più!

(Valentina Meloni)


Questa poesia ha ricevuto la menzione di merito al concorso letterario nazionale  "Mani in volo" 2014
evento in favore dell'associazione A.GEN.DO ONLUS associazione Down di Vicenza



Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore. Poesia protetta dai diritti d'autore.

martedì 18 giugno 2013

Sasso di fiume



SASSO DI FIUME


Oggi sono sasso 
che sperimenta il dolore,
non delicata sabbia fine 
che vive in fondo al mare.
Sono sasso di fiume
scosso da acque torrenziali, 
levigato da carezze perpetue,
sono sasso senza colori 
nel tono del grigio.
Aspetto che qualcuno venga a raccogliermi 
per dipingermi con colori brillanti:
un piccolo gufo,un gattino un topo...
Ma son qui, sotto il tuffo della cascata,
nessuno si arrischia quaggiù
solo per raccogliere
un grigio sasso.


(Valentina Meloni)

dedica speciale a Veronica Prampolini che ringrazio per dipingere i sassi di tanti colori...

Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore.

venerdì 7 giugno 2013

Il sogno della quercia diventa realtà...

Forse vi ricordate della mia poesia "La ballata della quercia"? Bene la mia amica Natascia Ugliano che come ricordate aveva già illustrato la "Ninna nanna della fata bambina" e io per una sua illustrazione avevo scritto "Nel giardino delle dalie" mi ha fatto un nuovo regalo ... e ha realizzato il sogno della mia quercia di poter andare a trovare i suoi amici nel bosco...

La ballata della Quercia illustrazione di Natascia Ugliano
Sono stata molto felice di questa sua interpretazione che in qualche modo completa la poesia e che da vita al mito antico della dendrometamorfosi che da sempre affascina l'uomo e che è un tema molto popolare della letteratura antica...Questa Fata Quercia ha la delicatezza solare di una creatura del bosco e una regalità che che caratterizza un albero antico... Grazie Natascia...spero di poter realizzare questo desiderio di veder pubblicato un mio libro per bambini con le tue illustrazioni...anzi lancio un appello anche se so che oggi la poesia è poco popolare tra gli editori ma il mio sogno è che i bambini imparino ad amarla da subito ...se ci fosse qualche editore che s'imbatte in questo post lo prego di contattarmi ...

Io avevo realizzato qualche tempo fa un disegno ad acquerello che avevo in testa ...questo che vedete

ed era  ispirato al dipinto di Elena Galimberti autrice del bellissimo "L'albero della musica" che vedete qui sotto, immagine più volte utilizzata da me per rappresentare la mia poesia. Non sono certo una disegnatrice e si vede ma a volte mi piace poter realizzare quello che ho in testa, quello che immagino ...La Quercia di Natascia però ha superato anche la mia immaginazione...ha dato vita all'anima della quercia...
L'albero della musica cm 60x 90 di Elena Galimberti


Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore.