sabato 5 ottobre 2013

Sul limitare dell'estate






























Incede l'autunno sul limitare dell'estate
sul filo teso di un tramonto precoce
su un'alba che sa di freschezze odorose
di rose, di bacche, di foglie stanche 
che anelano respiri di rugiada e quiete. 


Nella pace silenziosa del bosco, freme 
la terra, ancora calda del sole d'agosto, 
in attesa di un tappeto rosso da stendere,
maestoso, sotto passi selvatici e furtivi 
di creature senza età e senza nome. 


E Gaya canta una canzone di vento
per fare addormentare gli alberi
che cullano i loro rami dondolanti 
come bambini stanchi, dopo i giochi, 
che ancora vegliano ma vogliono sognare ...

(Valentina Meloni)

Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore. Poesia protetta dai diritti d'autore.