giovedì 7 marzo 2013

La poesia di un cardo (a Sebina)

"Chardons de Marie"acquerello di Corinne Izquierdo
La poesia di un cardo
(a Sebina)

Tante le spine a difesa, ma non
come la Rosa, nascoste e infide,
sono piuttosto l'Armatura
di un dolce sentire che schiude
i frutti al sole in Primavera
e li regala al Tempo...
Piccoli paracaduti i petali
viola, dispersi nel Vento.
Fragranza d'Estate,
l'oro imprigionato.
Racchiuso il suo bagliore
verde nel Calice bombato
di una speranza amica.
"Pungo sol per difesa"sembra
cantare, in cima al lungo stelo,
ma la sua bocca color lavanda
è una Presenza antica
-selvatico Pensiero-
che popola il sentiero incolto,
di un velo di Poesia.


(Valentina Meloni)

Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore.