venerdì 21 ottobre 2011

Dalla mia finestra



Posso vederti dalla mia finestra.
La chioma rossa di dolce autunno
è barba di saggezza
che invecchia, non con le stagioni
ma dietro ai sentimenti.

All'ombra di nuvole zuccherate
tendi i tuoi rami, persi nell'infinito,
alla perenne ricerca di un senso
che non vuol radicare certezze.

Il sorriso che scuote le foglie
è l'anima di un mondo che ci vede fratelli...
Sciolti da legami di sangue
e uniti da invisibili fili di luce adamantina.

Sfioro con le dita
le innumerevoli incisioni sul tronco.
Parlano d'amore.
Piccole, scorrono a rivoli, stillanti emozioni...

Gocce di sentimenti
che la tua linfa trasporta,
come un fiume lento di miele profumato,
dalla terra al cielo, in un viaggio eterno.

Sai di menta e di violetta
nei ricordi di te che non possiedo.
Oggi hai messo un nuovo anello
per prender la tua vita in moglie.
Come ogni anno.

( Valentina Meloni )

poesia dedicata a Paolo Mario Buttiglieri in occasione del suo compleanno 

Pubblicata ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n. 633 e sue modificazioni. Ne è vietata qualsiasi riproduzione, totale o parziale, nonché qualsiasi utilizzazione in qualunque forma, senza l'autorizzazione dell'Autore.Poesia protetta dai diritti d'autore in
MyFreeCopyright.com Registered & Protected